I miei figli torneranno da scuola

stasera. Chiederò loro se hanno trascorso bene la giornata;Mi risponderanno più o meno nei dettagli, a seconda dell’umore e di come era la giornata. Allora potrebbero chiedermi una paga di paghe. Felicità.

Chiederò a mia moglie stasera se ha dimenticato di comprare il pane, dirà che l’ha comprato, aggiunge: “Come al solito”, allora dirà: “Il pane è qui, ma sto bene, sì, grazie!»Ridiamo e mi sentirò un po ‘stupido, un po’ inutile, ma comunque mi divertirò con la piccola lezione coniugale risultante. Felicità.

Stasera parleremo e ceneremo insieme, e quando diventa buio, avremo l’elettricità per non sederti al buio. Felicità.
Stasera mi addormenrò a letto, sotto il tetto. Felicità.

Mi addormenrò, pensando a tutte le gioie semplici, che mi è stato dato per testare un altro giorno. Felicità.

Penserò a tutte le persone che conoscevo e amavo e che sono già morte. Chi non può più godere di questa vita imperfetta e meravigliosa. E sebbene siano tutti ora, probabilmente, in paradiso e anche se sono molto migliori lì che qui, sarò ancora un po ‘triste, che queste persone non sono più sulla nostra terra. Eppure il fatto che li conoscessi è la felicità.

Cercherò di dare un po ‘più di spazio per ciò che mi piace, altrimenti mi rabbrizzerà prenderà tutto lo spazio esistente

Stasera – sì, è in questo momento – penserò a tutte le persone che non hanno mai avuto queste semplici gioie, o erano, ma raramente, o conoscevano queste gioie, e poi persero. Sarò triste e sentirò fortunato. Quindi penserò: “È inutile, la tua tristezza non ridurrà il numero di dolori in questo mondo;È meglio agire per facilitare loro piuttosto che soffrire di una sensazione di colpa. Felicità.

Stasera, addormentandomi, osserverò nei miei pensieri una miscela di ciò che mi rattrista e cosa piace. Cercherò di dare un po ‘più di spazio per ciò che mi piace, altrimenti mi rattrista prenderà tutto lo spazio esistente, come al solito. Forse questo non funzionerà;Ma so che prima o poi funzionerà di nuovo. Felicità.

Stasera, dopo tutto questo, sentirò il mio corpo respirare, E mi addormenrò con un sorriso, pensando che domani, se tutto va bene, improvvisamente noto che mi sono svegliato, che sento di sentire di vedere e che il mio corpo funziona più o meno normalmente.

Signore, ovunque tu sia, non importa come sembri, non mi fai mai abituare a tutte queste benedizioni in modo da non dimenticare mai la loro esistenza, anche quando il vento della mia vita non passerà. Felicità imperfetta, felicità sconfitta, felicità transitoria, felicità ingenua, felicità assurda e tutti gli altri tipi di felicità – grazie per avermi aiutato a resistere alle vicissitudini del destino, dare, amore. Vivere.